Cosa fare per

Al fine di attraversare nel migliore dei modi il lutto è possibile:

– Dare una degna sepoltura al bambino/a
– Riuscire ad avere una diagnosi certa della causa della mortlità del babmbino
– Frequentare gruppi di auto mutuoaiuto online o in presenza
– Rivolgersi a counselor, psicologo o psicoterapeuta

In ospedale puoi chiedere di:

  • tornare a casa se l’induzione del parto non avviene subito
  • essere informata sulle differenze- anche psicologiche, ormonali e ai fini dell’elaborazione del lutto, tra parto normale e cesareo
  • chiedere che il tuo bambino/a sia chiamato/a per nome
  • chiedere di vedere il tuo bambino (se non ti senti subito puoi farlo dopo qualche ora; non rinunciare è l’unica occasione in cui puoi conoscerlo) e se le condizioni del piccolo lo permettono puoi tenerlo in braccio il tuo vestirlo/a, fare delle foto, prendere impronte piedini e manine
  • chiedere che il bambino/a possa essere visto anche dai tuoi congiunti chiedere al personale un memory box dove poter mettere vestiti foto quaderno con le sue misure. Nel caso l’ospedale non ne avesse puoi farti portare dai tuoi congiunti un quadernetto ecc.
  • Hai diritto a chiedere la sepoltura e a chiedere la consegna del corpo del bambino/a per sepoltura o cremazione del bambino. Maggiori Informazioni La normativa per la sepoltura del feto
  • chiedere al personale se è possibile avere una camera lontana dalle altre mamme che hanno appena avuto il loro bambino
  • chiedere di essere appoggiata nel più breve tempo possibile a operatori che sul territorio trattano il tema della perinatalità e presso i quali potrai incontrare altri genitori in lutto

Al ritorno al casa:

a) Concediti tutto il tempo per piangere il tuo bambino
b) Misura i contatti sociali in proporzione alle tue forze
c) Molto probabilmente non ti sentirai capita ed è “normale” che sia così: gli altri non solo non hanno provato ma non parole adeguate
d) Proverai un dolore fortissimo da cui ti sembrerà quasi impossibile uscire: anche questo è “normale”. Perdere un figlio è il dolore più grande che si può provare
e) Appena ti senti prendi contatto con associazioni e professionisti che trattano il tema
f) Se non ti senti di uscire usa i servizi online (forum) che molte associazioni hanno attivato

Author Image

Corpus in Fabula- Siamo un gruppo di professionisti counselor, psicologi, formatori, educatori, docenti, medici ed educatori. Ognuno di noi opera in più ambiti istituzionali, extra-istituzionali, del profit e del non-profit e crede nelle potenzialità del lavoro integrato e dell’approccio interdisciplinare.

Redazione Corpusinfabula – who has written posts on Corpus In Fabula.